SoftBank compra ARM

La giapponese SoftBank Group ha deciso di acquistare l’inglese ARM Holdings Plc, per 24.3 miliardi di sterline, corrispondenti a circa 29 miliardi di euro, contando su una quota di portata non indifferente, nel settore della tecnologia per smartphone e dispositivi mobile più in generale. SoftBank offre 17 sterline per azione in contanti con relativo premio del 43 % per la società britannica; sotto il presidente Masayoshi.

È ad oggi una delle aziende più attive per quel che concerne le acquisizioni in Giappone.

La SoftBank sta ottenendo il controllo della società leader nel settore del mobile.

Le numerose Partnership

Lo sa bene l’inglese ARM Holdings che lavora in partnership con clienti come Apple Inc., Samsung Electronics Co. e Qualcomm Inc., la quale afferma che nell’acquisto di Sprint, Son ha scommesso sul recupero della sterlina, scegliendo una grande firma nel settore tecnologico, in base a quanto detto dall’analista senior Amir Anvarzadeh, presso la BGC Partners Inc., a Bloomberg.

SoftBank si impegna a mantenere la sede ARM a Cambrige, con il medesimo management, aumentando i dipendenti al doppio per i prossimi cinque anni, finanziando l’acquisizione sia in contanti che in prestiti, in base a quanto dichiarato.

Azioni Amazon

L’accordo sull’acquisizione di ARM, per quanto inusuale per la società giapponese, rappresenta il più grande nel Regno Unito della Brexit.

softbank arm

Rimane però, lo scetticismo di tutte quegli analisti verso deal Softbank-Arm, perché i margini dell’industria dei chip risultano molto risicati. Però, a Cloud Masayoshi Son, che ha formulato un accordo solido con Ibm, si cerca di puntare in alto, cercando di catturare un valore aggiunto molto alto. Ratti aggiunge: “L’Internet of Things è un paradigma che ha origini antiche, stando al progresso della rivoluzione digitale, ed il termine IoT è stato coniato al Mit alla fine dello scorso secolo da Kevin Ashton.”
Aggiungiamo però che nel corso degli anni l’idea ha preso diverse forme, e per strada si contano molte aspettative deluse.

La storia di Son

Lo stesso Son, già durante il periodo dell’adolescenza, aveva inventano un traduttore multilingue, poi ha venduto anche il brevetto alla Sharp per centinaia di dollari.
Con tutto il ricavato, fonda una società per l’importazione del videogame Space Invaders.
All’inizio degli anni ’80 finisce gli studio e torna in Giappone.
Son è un nome coreano, il nome dei nonni, ma i suoi genitori avevano preso il nome Yasumoto e una legge aveva imposto a tutti gli immagrati coreani di prendere il nome d’origine giapponese. Son in seguito divenne famoso anche per la sua campagna per tentare di ottenere la cittadinanza giapponese, riuscendo a mantenere il suo nome.
Da piccolo, dovette affrontare anche tantissime discriminazioni, proprio per il fatto delle sue origini.

Ma possiao dire che, adesso, si è preso la rivincita.

Terminiamo affermando che la decisione di uscire dall’Europa mediante referendum è stata una mossa storica che ha indebolito la sterlina rispetto allo yen.

Prova il Trading online con un Conto Demo Gratuito

Conto Demo Gratuito!
Azioni Amazon con 24option

Leave a Reply