Breve storia del Trading online

Oggi vogliamo parlare della storia del trading online nel nostro paese, ve ne parliamo perché molte persone che pongono la domanda come è nato il trading online. Così con questo articolo vogliamo rispondere a questa domanda.

Le radici del trading online

Potresti pensare che il trading online nasce con internet e con la nascita dei sistemi di web banking, ma non è così. Le radici del trading online in Italia risalgono al 1993, quando la Borsa Italiana ha introdotto la connessione SIM, che non si limitava ai soli terminali, ma anche altri calcolatori ed elaboratori.
Tutto questo per velocizzare i sistemi contabili con cui si dovevano trascrivere i così chiamati “ eseguiti”.

Nel 1995 nasce la Directa Sim, primo operatore in assoluto ad offrire una piattaforma di trading in Italia. Nel 1999 la CONSOB, nostro organismo di vigilanza sulla trasparenza del mercato finanziario Italiano, ha introdotto il Nuovo Regolamento di attivazione del Testo Unico dei mercati finanziari, che ha regolamentato tutti gli aspetti. Da allora anche i piccoli investitori hanno iniziato a crescere, insieme all’evoluzione di Internet sempre più veloce.

Nel marzo del 2000 scoppia la bolla sui mercati finanziari dei titoli internet, l’abilità dei trader in quel periodo fu messa a dura prova. Quando c’è un’alta volatilità, fenomeno di tutte le varie crisi finanziarie, per i trader giornalieri invece ci sono molte opportunità di profitto (ma anche di perdite) sfruttando le piccole oscillazioni tanto al rialzo che al ribasso.

Azioni Amazon

Grazie all’espansione del trading online di conseguenza si sono espansi vari servizi di home banking. Dalla fine degli anni 90 le banche hanno iniziato ad offrire oltre i servizi tradizionali, conti online. Negli anni questi servizi online attirano sempre più persone, ad oggi possiamo dire che quasi tutti hanno un conto bancario o postale online.

La rivoluzione nel trading online

Nel 2003 nascono i primi servizi di trading online mobile. Negli ultimi anni hanno fatto il loro ingresso nel nostro paese i broker che offrono prodotti derivati, parliamo dei CFD (Contratti per differenza), che sono nati nel Regno Unito per bypassare la tassa della Regina sulle azioni.

Questo prodotto permette ai trader di avere molti vantaggi, sia se il prezzo è in aumento sia se il prezzo è in ribasso, oltre ai CFD nascono anche altri prodotti e mercati, come il Forex. Questo mercato giorno dopo giorno di consolida sempre di più, i broker puntano sulla formazione, offrono corsi e seminari operativi gratis, supporto clienti, call center sempre più efficienti.

Possiamo dire che grazie all’introduzione del trading online ad oggi tutti noi, abbiamo un accesso facilitato nei mercati economici, grazie anche ai tanti broker che ci sono nel settore siamo ancora più facilitati. Vi ricordiamo che prima di operare nel trading online o in qualunque mercato la prima cosa da fare è quella di studiare le basi del trading e del mercato che volete scambiare.

La seconda cosa che dovete fare per iniziare ad operare è quella di scegliere una società di intermediazione regolamentata CySEC (UE), FCA (Regno Unito) e dalla nostra CONSOB, tutto questo per tutelare la vostra persona e i vostri soldi.

L’ultimo consiglio che vi vogliamo dare è utilizzare un conto demo prima, di operare con soldi veri nei vari mercati economici, il conto demo è gratuito e senza limiti di tempo, ora quasi tutti i broker ne offrono uno.

Prova il Trading online con un Conto Demo Gratuito

Conto Demo Gratuito!
Azioni Amazon con 24option